Diario di politica, società e non solo

La Spagna e il confine nel deserto, ad avercelo…un confine del genere con la Libia, ma conoscendo gli Italiani, popolo con un cuore, non sarebbe servito a molto.

Oggi all’ Europarlamento, si discute dell’ Italia, ovviamente dietro richiesta del Pse, i bravi sinistri visto che sono rimasti con un’ unica “roccaforte”, quella spagnola, di dibattono come pesci fuor dall’acqua. Ovviamente la discussione ufficiale, sarà sui Rom in Italia. Poi poco importa se in altri paesi, la situazione sia più o meno simile, ma a quando pare la Viktoria Mohacsi, ungherese di origine rom, membro del gruppo dell’Eldr, ha fatto il suo bravo rapportino, dicendo che in Italia: “ci sono circa 120 mila Rom illegali, e 80 mila italiani che vivono male”, non contenta ancora dice: «sono fuggiti dalla Romania per lo più per scappare dalla fame e dalla miseria. E avrebbero per questo diritto allo status di rifugiati».

Ma gli è passato qualche volta per la mente a questa signora, che la Romania è in Europa? Quindi sarebbe più logico, mettere sotto accusa la Romania, e che l’Europa aiutasse questa gente nel paese di origine. E poi questi poveri cristi dovrebbero avere lo “status di rifugiati” ? Il che vuol dire che la Romania non è un paese democratico, quindi se non lo è come mai fa parte dell’Europa? Normalmente lo status di rifugiati, lo si da, sopratutto a chi scappa da una dittatura, o per problemi umanitari. Ma per la miseria, lo ribadisco, la Romania l’avete voluta in Europa, e ora preccupatevene a Straburgo. E poi, come mai lo stesso discorso, non lo va a fare ai francesi e a tedeschi? Francia e Germania, dove essere clandestini è un reato? Qui in Italia se solo parliamo di instituire il reato di clandestinità, apriti cielo. Praticamente tutti fanno i cazzi loro, e a quando pare solo l’Italia, deve accogliere tutti. Strana visione del mondo.

 E con questo torno alla Spagna:

In un paese normale, l’atteggiamento e le dichiarazioni dei ministri spagnoli, avrebbero come minimo avuto come risposta, il ritiro dell’ambasciatore. Qui invece gli mandiamo il ministro Ronchi per spiegare. Ma a chi? Ma stiamo scherzando? Ma ritiriamo subito Terracciano da Madrid, altro che guanti di velluto.

Inoltre, dalla Commissione Europea, che nel 2005 a messo sotto processo la Spagna per i tragici fatti di Ceuta e Melilla, dove l’8 e il 9 dicembre del 2005 una commissione europea andò a verificare i fatti che erano succesi, perchè l’anno prima la Guardia Civil aveva sparato sugli immigrati, ammazzandone 5 , e ferendone gravamente altri 45. Dove quotidianamente gente moriva o si feriva sul “muro”, nel cercare di entrare in Spagna.  Bene, dopo 3 anni stiamo ancora aspettando la condanna della Spagna. Siete matti, è meglio mettere sotto accusa l’Italia.

Che poi, per l’Europarlamento passi, che una “Ministra”, si permetta di infangare un leader europeo dicendo di “essere pronta a pagare un psichiatra a Berlusconi”, diventa quasi una cosa normale. 

Ovviamente tutta la storia, nasce da problemi interni alla Spagna,che qualche grosso problema con la Catalogna c’è l’ha, e quale occasione migliore  quella di “sviare” la popolazione inventandosi un nemico esterno. E a questo non è estraneo il fatto, che dopo il lassismo del Governo Prodi,  Bambi Zapatero “che è sotto controllo del partito socialista catalano”, sa che dei sei incarichi europei che attualmente la Spagna ha, molto molto presto ne dovrà cedere alcuni ad altri paesi, tra cui l’Italia. Altro che scontro sugli immigrati, qui è tutta una guerra di poltrone, che il povero Bambi sa già di aver perso, visto che gli equilibri europei, si sono spostati tutti verso il centrodestra.

Questo post è da leggere.
Se continuiamo a fare i buonisti, non faremo molta strada.

Annunci

Commenti su: "La Spagna e il confine nel deserto, ad avercelo…" (8)

  1. Pazzesco! Hai perfettamente ragione. sono troppo incazzato per scrivere oggi. E vedrai che non finisce li. Questo e’ solo l’inizio…ahime’!

  2. shadang ha detto:

    Risposta a Mango:

    Purtroppo lo so, che è solo l’inizio…speriamo bene! 🙂

  3. L’ambasciatore rumeno in Italia non parla italiano…
    Questi non si rendono conto che la miccia è corta!

  4. shadang ha detto:

    Risposta ad Andrea:

    Che non parli italiano, non può essere un nostro problema, ma non ho capito a chi ti riferisci, quando dici che non si rendono conto.

  5. I signori che abbiamo mandato al governo e che ancora si trastullano in oziosi salotti televisivi mentre la rabbia nelle strade sale. I signori ai quali abbiamo affidato il riscatto dell’orgoglio nazionale e che vanno con il cappello in mano in terra iberica.

    Mi urta un bel pò sentire l’ambasciatore dei numerosissimi aspiranti alla cittadinanza italiana non conoscere l’idioma nazionale.

  6. Perdonami il linguaggio ermetico ma ti assicuro che oggi sono veramente troppo avvelenato, mi è difficilissimo articolare le parole;)

  7. shadang ha detto:

    Risposta ad Andrea:

    Concordo su tutta la linea.

    Ho aggiunto qualcosa da leggere alla fine del post, l’ho trovato molto interessante.
    Ciao 🙂

  8. Lo linko anche io;)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: